I sintomi e il trattamento dell'idrocefalo

L’idrocefalo è definito come l’accumulo di liquido all’interno del cranio, che innesca un gonfiore del cervello. Normalmente, questa malattia fa la sua comparsa a causa di problemi con il liquido cerebrospinale, che è il fluido che circonda il cervello e il midollo spinale.

Una patologia che è importante trattare il prima possibile per quello che stiamo per raccontarvi sintomi e trattamento di idrocefalo in modo da sapere come rilevarlo precocemente e andare dal medico rapidamente.

Sintomi di idrocefalo nel bambino

Nel bambino è facile identificare l’idrocefalo perché uno dei sintomi principali in questo la fase della vita è la dimensione della testa che di solito ha dimensioni maggiori del solito. Il bambino potrebbe essere già nato con una grande testa o, al contrario, notare che crescerà rapidamente. Inoltre, presenta questi altri sintomi di idrocefalo nei bambini :

  • Bulge nella sua parte superiore
  • Vomito
  • È molto irritabile
  • Mantiene gli occhi fissi verso il basso
  • La ​​mancanza di tono muscolare
  • Sensibilità al tatto

Sintomi di idrocefalo nei bambini

Nei bambini, l’idrocefalo è anche rapidamente riconosciuto dalla dimensione della testa . Ma, in aggiunta, noterete che ha altri sintomi che potrebbero indicare idrocefalo nei bambini come il seguente:

  • Problemi di coordinazione
  • È tardato imparare a camminare e parlare
  • Esegue quelle funzioni con difficoltà per la sua età
  • Mal di testa
  • Offuscata o doppia visione
  • Problemi da prestare attenzione.

Inoltre, tutto ciò porta il bambino ad avere un rendimento scolastico inferiore a scuola.

di idrocefalo nei giovani

In questo gruppo di età, uno dei segni più inequivocabili di idrocefalo è il mal di testa ma anche altri sintomi a cui bisogna prestare attenzione:

  • Visione alterata
  • Difficoltà a pensare
  • Memoria insufficiente
  • Difficoltà a essere svegli
  • Problemi che coordinano i movimenti e persino l’equilibrio
  • alcuni vogliono urinare e molto spesso, incapaci di controllare bene la vescica

I sintomi dell’idrocefalo negli adulti e negli anziani

Tra i sintomi più evidenti dell’idrocefalo in queste persone c’è la perdita di memoria e le difficoltà di essere in grado di pensare e la ragione. È anche comune che ci siano i seguenti sintomi:

  • Mancanza di coordinazione.
  • Perdita di equilibrio, che induce la persona a muoversi più lentamente. Infatti, si ha persino difficoltà a camminare.
  • Avere l’urgenza di urinare frequentemente e non essere in grado di controllare la vescica. Questo sintomo è comune negli anziani, quindi sarà determinante prestare attenzione all’intera sintomatologia.

Cause di idrocefalo

Questo problema può comparire per vari motivi. Le principali cause di idrocefalo sia nei neonati, bambini, giovani e adulti e negli anziani, sono le seguenti:

  • Blocco del flusso di liquido cerebrospinale (19659007) Il cervello produce troppo CSF
  • CSF non è ben assorbito nel sangue.
  • A causa di difetti genetici.
  • A causa di infezioni durante la gravidanza.
  • Infezioni che colpiscono il sistema nervoso centrale, come l’encefalite e la meningite.
  • Sanguinamento nel cervello, specialmente durante il parto nel caso di bambini.
  • Sanguinamento interno dovuto a trauma o trauma.
  • Tumori nel sistema nervoso centrale, nel cervello o nel midollo spinale.

Trattamento per l’idrocefalo

Indipendentemente dall’età, l’idrocefalo può essere trattato. In generale, possiamo parlare di due tipi di trattamenti che, al giorno d’oggi, sono i più comuni: shunt e ventricolostomia.

Trattare l’idrocefalo con shunt

Il trattamento del più comune idrocefalo consiste di shunt. Questo, in realtà, non è altro che l’impianto di un sistema di drenaggio, noto anche come bypass, che di solito è come una sorta di tubo di silicone o di plastica per reindirizzare il liquido cerebrale in un’altra parte del corpo. Lo shunt, che viene posizionato con un intervento chirurgico, viene messo sotto la pelle. Un lato del tubo si trova nella zona in cui si trova il fluido in eccesso, mentre l’altro è inserito in una parte in cui il corpo può assorbirlo.

Trattare l’idrocefalo con ventricolostomia

Dal momento che la ventricolostomia, nel frattempo, consiste in un intervento chirurgico in cui il chirurgo utilizza una videocamera di piccole dimensioni – come un’endoscopia -, per vedere bene l’area ed essere in grado di fare un buco nella parte inferiore del uno o più ventricoli cerebrali in modo che il liquido fuoriesca dal cervello.

Da aCOMO abbiamo spiegato i sintomi e il trattamento dell’idrocefalo in modo da poter vedere il medico al primo segno o indicazione che è possibile soffri di questa malattia o di qualcuno vicino a te. Il trattamento deve essere sempre eseguito nei centri medici, essendo sempre il medico che sceglie il trattamento che meglio si adatta a ciascun paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *